ATTENZIONE!!!
Per un corretto utilizzo del sito è necessario attivare gli script nel browser in uso.

Leggi qui le istruzioni su come fare.
S.I.A. Servizi Informatici Antelmi S.r.l.
Seguici su  Facebook SIA srl Google+ SIA srl Twitter SIA srl


I documenti per l'assunzione
Tipologie di assunzione
La predisposizione del contratto di lavoro
L'obbligo assicurativo e la comunicazione di assunzione
La busta paga
L'organizzazione della prestazione lavorativa
Il lavoro straordinario
La tredicesima
Le festività
Le ferie e i permessi
Trasferimento e trasferta
Le assenze
Variazione condizioni contrattuali e obbligo di comunicazione
Come calcolare i contributi
Come pagare i contributi
Scadenze contributive
Sanzioni per omesso versamento
L'estratto contributivo
Obblighi fiscali del datore di lavoro: IL CUD
Obblighi fiscali del lavoratore: LA DICHIARAZIONE DEI REDDITI
Calcolo e pagamento delle tasse
Agevolazioni fiscali per il datore di lavoro
Cos'è la cassacolf
Le prestazioni
Come versare i contributi alla cassa
Cause di risoluzione del rapporto
Adempimenti in caso di risoluzione del rapporto
Il preavviso
Il trattamento di fine rapporto

Le festività

Festività godute

Festività lavorate

Festività godute

La legge e il contratto collettivo riconoscono al lavoratore il diritto alle seguenti festività:

1 gennaio, 6 gennaio, Lunedì di Pasqua, 25 aprile, 1° maggio, 2 giugno, 15 agosto, 1° novembre, 8 dicembre, 25 dicembre, 26 dicembre, Festività del santo patrono del luogo dove si svolge il lavoro.

 

Il lavoratore ha diritto ad assentarsi dal lavoro ed alla corresponsione della retribuzione, comprensiva di vitto e alloggio ove spettante, come se avesse lavorato.

 

In caso di festività infrasettimanale coincidente con la domenica, il lavoratore avrà diritto al recupero del riposo in altra giornata o, in alternativa, al pagamento di 1/26 della retribuzione globale di fatto mensile.

 

Per il rapporto ad ore le festività verranno retribuite sulla base della normale paga oraria ragguagliata ad un 1/6 dell'orario settimanale. Le festività da retribuire sono tutte quelle cadenti nel periodo interessato, indipendentemente dal fatto che in tali giornate fosse prevista, o meno, la prestazione lavorativa.

 

Per i lavoratori a paga fissa mensile la retribuzione giornaliera si calcolerà dividendo la paga mensile per 26.

 

Per i lavoratori a paga oraria la retribuzione giornaliera sarà pari a:

 

[(paga oraria x ore settimanali x 52) /mesi dell'anno] /26

 

Esempio lavoratore a paga fissa mensile:

- Retribuzione mensile pari a € 1000,00

- La retribuzione della giornata festiva sarà ricavato nel modo seguente:

(paga mensile) / 26

 

€ 1000 / 26 = € 38,46

Esempio lavoratore a paga oraria:

- Retribuzione oraria pari a € 7

- Orario di lavoro: 30 ore settimanali per 5 giorni

- La retribuzione della giornata festiva sarà ricavato nel modo seguente:

[(paga oraria x ore settimanali  x n° settimane nell’anno) /mesi dell’anno] / 26

 

[€ 7 x 30  x 52 / 12 ] / 26 =  € 35,00

Festività lavorate

In caso di prestazione lavorativa spetta al lavoratore domestico:

- la normale retribuzione giornaliera

- la retribuzione delle ore lavorate maggiorata del 60%.