ATTENZIONE!!!
Per un corretto utilizzo del sito è necessario attivare gli script nel browser in uso.

Leggi qui le istruzioni su come fare.
SIA Servizi Informatici Antelmi S.r.l.


I documenti per l'assunzione
Tipologie di assunzione
La predisposizione del contratto di lavoro
L'obbligo assicurativo e la comunicazione di assunzione
La busta paga
L'organizzazione della prestazione lavorativa
Il lavoro straordinario
La tredicesima
Le festività
Le ferie e i permessi
Trasferimento e trasferta
Le assenze
Variazione condizioni contrattuali e obbligo di comunicazione
Come calcolare i contributi
Come pagare i contributi
Scadenze contributive
Sanzioni per omesso versamento
L'estratto contributivo
Obblighi fiscali del datore di lavoro: IL CUD
Obblighi fiscali del lavoratore: LA DICHIARAZIONE DEI REDDITI
Calcolo e pagamento delle tasse
Agevolazioni fiscali per il datore di lavoro
Cos'è la cassacolf
Le prestazioni
Come versare i contributi alla cassa
Cause di risoluzione del rapporto
Adempimenti in caso di risoluzione del rapporto
Il preavviso
Il trattamento di fine rapporto

Come versare i contributi alla Cassacolf

Il versamento dei contributi alla Cassacolf è obbligatorio per tutti i rapporti di lavoro cui viene applicato il contratto collettivo sul lavoro domestico (Contratto nazionale sottoscritto da DOMINA, FIDALDO e FILCAMS CGIL, FISASCAT CISL, UILTUCS UIL e FEDERCOLF).

Se il datore di lavoro non versa  alla Cassacolf la contribuzione dovuta, rischia di dover rimborsare il dipendente delle spese sanitarie per cui sarebbe intervenuta la Cassacolf. 

 

Misura dei contributi

Pagamento dei contributi

Misura dei contributi

Il CCNL in vigore stabilisce il valore del contributo Cassacolf per ogni ora retribuita:

 

Quota a carico del datore di lavoro

Quota a carico del dipendente

Contributo totale
per ogni ora retribuita

€ 0,02

€ 0,01

€ 0,03

Pagamento dei contributi

Il versamento dei contributi contrattuali per la Cassacolf avviene in concomitanza con il pagamento trimestrale dei contributi previdenziali INPS.

La procedura di versamento è a carico del datore di lavoro.

Il datore di lavoro può versare i contributi per la Cassacolf:

a) con bollettini di c/c postale trimestrali emessi dall'Inps (c.d. MAV);

Il MAV fornito dall’Inps non comprende il versamento alla Cassacolf pertanto occorre riprodurre un nuovo MAV dal sito internet INPS> Pagamento/Stampa MAV e inserire

- il codice F2 (Cassacolf) nel campo “c.org”;

- l’importo risultante dalla moltiplicazione di € 0,03 per le ore retribuite nel trimestre 

Il servizio è riservato a coloro che dispongono del PIN personale, rilasciato dall'Inps.

Per richiedere il PIN, basta andare sulla pagina INPS "Richiedi e gestisci il tuo PIN online".

 

b) online sul sito INPS> Pagamento/Stampa MAV:

- nella sezione “inserisci dati retribuzione” nella parte relativa al contributo di assistenza contrattuale: selezionare nel campo “codice organizzazione” il codice “F2” corrispondente a Cassacolf
- nel campo “importo”: inserire il valore risultante dalla moltiplicazione delle ore indicate nel campo “ ore retribuite” per l’importo orario del contributo di assistenza contrattuale pari a € 0,03.

Il servizio è riservato a coloro che dispongono del PIN personale, rilasciato dall'Inps.

Per richiedere il PIN, basta andare sulla pagina INPS "Richiedi e gestisci il tuo PIN online".

 

c) online sul sito Internet Unicredit Spa per i clienti titolari del servizio Banca online:

- Nella sezione “inserisci dati retribuzione” nella parte relativa al contributo di assistenza contrattuale: selezionare nel campo “codice organizzazione” il codice “ F2” corrispondente al Fondocolf (Fidaldo)

- nel campo “importo”: inserire il valore risultante dalla moltiplicazione delle ore indicate nel campo “ore retribuite” per l’importo orario del contributo di assistenza contrattuale pari a € 0,03.

d) ramite RETI AMICHE (Poste Italiane e tabaccherie del circuito Reti Amiche che espongono il logo "Servizi INPS"); inserire:

- nel campo “codice organizzazione”: il codice “F2” corrispondente alla Cassacolf

- nel campo “importo”: il valore risultante dalla moltiplicazione delle ore indicate nel campo “ore retribuite” per l’importo orario del contributo di assistenza contrattuale pari a € 0,03.

- La somma indicata nel campo “importo totale” sarà quindi comprensiva dei contributi di assistenza contrattuale.