ATTENZIONE!!!
Per un corretto utilizzo del sito è necessario attivare gli script nel browser in uso.

Leggi qui le istruzioni su come fare.
S.I.A. Servizi Informatici Antelmi S.r.l.
Seguici su  Facebook SIA srl Google+ SIA srl Twitter SIA srl


I documenti per l'assunzione
Tipologie di assunzione
La predisposizione del contratto di lavoro
L'obbligo assicurativo e la comunicazione di assunzione
La busta paga
L'organizzazione della prestazione lavorativa
Il lavoro straordinario
La tredicesima
Le festività
Le ferie e i permessi
Trasferimento e trasferta
Le assenze
Variazione condizioni contrattuali e obbligo di comunicazione
Come calcolare i contributi
Come pagare i contributi
Scadenze contributive
Sanzioni per omesso versamento
L'estratto contributivo
Obblighi fiscali del datore di lavoro: IL CUD
Obblighi fiscali del lavoratore: LA DICHIARAZIONE DEI REDDITI
Calcolo e pagamento delle tasse
Agevolazioni fiscali per il datore di lavoro
Cos'è la cassacolf
Le prestazioni
Come versare i contributi alla cassa
Cause di risoluzione del rapporto
Adempimenti in caso di risoluzione del rapporto
Il preavviso
Il trattamento di fine rapporto

Le prestazioni

Requisiti

Prestazioni a favore del dipendente

Prestazioni a favore del datore di lavoro

Modalità di richiesta delle prestazioni

Requisiti

Colf e badanti e datori di lavoro domestici hanno diritto alle prestazioni della Cassacolf se a questa sono stati versati i contributi contrattuali:

- per 4 trimestri consecutivi

- raggiungendo la soglia minima di versamenti  pari a € 25.

Prestazioni a favore del dipendente

Indennità giornaliera di ricovero

Indennità giornaliera di convalescenza

Rimborso di ticket sanitari per prestazioni di alta specializzazione

Indennità giornaliera di ricovero

Quando spetta:

- in caso di ricovero con pernotto

- con o senza intervento chirurgico

- per malattia, infortunio, parto presso un ospedale gestito SSN o convenzionato

Per quanto tempo:

- per un massimo di 20 giorni per anno civile

Importo giornaliero:

Diaria giornaliera di € 30

Indennità giornaliera di convalescenza

Quando spetta:

- a seguito di ricovero con pernotto

- con intervento chirurgico

- per malattia, infortunio, parto presso un ospedale gestito SSN o convenzionato

Per quanto tempo:

- per un massimo di 15 giorni per anno civile

Importo giornaliero:

Diaria giornaliera di € 30

Rimborso di ticket sanitari per prestazioni di alta specializzazione

Colf e Badanti hanno diritto al rimborso dei ticket sanitari versati per prestazioni di alta specializzazione, effettuate presso strutture del Servizio Sanitario Nazionale o da esso accreditate

Il rimborso spetta fino ad un massimo di € 300 annui.

Prestazioni a favore del datore di lavoro

Copertura assicurativa per la responsabilità civile nel caso di infortunio del lavoratore

Gestione delle vertenze - Spese legali

Copertura assicurativa per la responsabilità civile nel caso di infortunio del lavoratore

Nel caso di decesso o invalidità permanente del dipendente a causa di infortunio per il quale sia stata attivata la rivalsa INAIL, Cassacolf garantisce ai datori di lavoro una copertura assicurativa per la responsabilità civile:

- con un massimale annuo di € 25.000 per ciascun sinistro e di € 25.000 per anno civile

Modalità di richiesta delle prestazioni

Richiesta delle prestazioni a favore del dipendente

Richiesta delle prestazioni a favore del datore di lavoro

Richiesta delle prestazioni a favore del dipendente

Il dipendente che voglia accedere alle prestazioni della Cassacolf deve:

Compilare integralmente i moduli:

- MRP/D allegato B: Modulo di richiesta prestazioni

- MIC/D allegato D: Informativa sulla Privacy per il dipendente

- MRD/D allegato D: Modulo richiesta dati che devono essere comunicati dal dipendente

Allegare la seguente documentazione:

- copia di documento di identità del dipendente in corso di validità

- 4 attestati dell'avvenuto versamento con regolarità e continuità dei contributi di assistenza contrattuale degli ultimi quattro trimestri;

In caso di ricovero ospedaliero:

- certificato di ricovero e dimissione dell’istituto presso il quale il ricovero è avvenuto, riportante sia la data di ricovero che quella di dimissione, insieme alla relativa diagnosi.

In caso di ricovero ospedaliero avvenuto fuori dal territorio italiano, sarà necessario allegare copia della documentazione in lingua originale e la relativa traduzione libera in lingua italiana.

In caso di richiesta di indennità giornaliera di convalescenza:

- copia della prescrizione della convalescenza da parte di un medico convenzionato con il Servizio Sanitario Nazionale, se che la convalescenza non sia prevista nel certificato di dimissione.

In caso di rimborso di ticket sanitari:

- copia dei ticket pagati.

Documentazione aggiuntiva:

- Copia delle ricevute di eventuali trimestri recuperati nell’arco dell’anno interessato.

- Copia di certificazione medica dell’avvenuta eventuale inabilità al lavoro per malattia e/o infortunio, tali per cui non siano stati possibili versamento alla Cassacolf per l’intero trimestre.

Quando:

La domanda dovrà essere inviata entro 12 mesi dall’evento pena la decadenza del diritto.

Dove:

La domanda potrà essere spedita direttamente alla Cassacolf, presso le sedi delle parti sociali firmatarie del contratto nazionale di lavoro.

Richiesta delle prestazioni a favore del datore di lavoro

Il datore di lavoro che voglia accedere alle prestazioni della Cassacolf deve:

Comunicare l’infortunio del dipendente:

- modello MRI/DL allegato E: Modulo di segnalazione alla Cassacolf per le prestazioni del datore di lavoro

- modello MRD/DL allegato F: Modulo di richiesta dati che devono essere comunicati dal datore di lavoro

- modello MIC/DL allegato G: Informativa sulla Privacy per il datore di lavoro

Allegare alla comunicazione alla Cassacolf la seguente documentazione:

- copia di documento di identità del datore di lavoro in corso di validità

- copia della documentazione che attesti l’avvenuto versamento con regolarità e continuità dei contributi di assistenza contrattuale dei 4 trimestri precedenti

- copia della denuncia della rivalsa INAIL

- copia di tutta la documentazione medica e legale per la quale si richiedono le prestazioni della CAS.SA.COLF

 

La domanda potrà essere spedita direttamente alla Cassacolf o tramite le parti sociali firmatarie del contratto di lavoro

Quando:

La domanda dovrà essere inviata entro 12 mesi dall’evento pena la decadenza del diritto.